giovedì 14 agosto 2014

Un mese volato via (più o meno).
Sto ultimando il prossimo lavoro per Crowdknitting e, ora che sono in ferie dal lavoro, sto continuando selvaggiamente con il percorso di pulizia della casa.
Molto è stato fatto ma davvero c'è ancora tanto da fare.
Continuo a trovare non solo ricordi, ma anche oggetti che nemmeno conoscevo ma che qualcuno aveva deciso di conservare.
Ci vuole un sacco di tempo, un sacco di viaggi ai CARD, un sacco di lavatrici e un sacco di prodotti per le pulizie. Ma ce la sto facendo.
Tornerò presto.

lunedì 14 luglio 2014

La rana dalla bocca larga

Questa sera vi scrivo un po'.
Un pezzo che non lo facevo, ma ne sento davvero il bisogno, perciò eccomi. Unghie permettendo.

I lavori a casa non procedono.
Oddio, ci sono giorni in cui il CM (caro moroso) impazzisce con la Vaporella Ecoaspira per la casa, altri in cui faccio lavatrici e stiro come se non ci fosse un domani, altri ancora in cui faccio felice la Savno e riempio bidoni di monnezza varia ed eventuale.

La verità è che tutto procede a rilento perché... a inizio giugno ho avuto il tanto temuto esaurimento.
Mi sto ancora rimettendo in sesto, cerco di far contenti tutti lo stesso ma sono settimane che mi viene imposto da chi mi sta seguendo di rallentare. Di fermarmi, riposarmi, non pensare a niente se non a ciò che mi piace, senza impegno.

Perciò la sera, dopo le otto / nove ore di lavoro, faccio il minimo indispensabile.
Cucino, lavo i piatti, se serve stiro.
Ma a meno che non sia un tarlo nella mia mente, non pulisco più del necessario.
Anche se ce ne sarebbe davvero bisogno.
Casa mia è arrivata ufficialmente al livello "sepolti in casa".
Però vedo la luce alla fine del tunnel, vedo l'arrivo imminente di Agosto e finalmente la possibilità fisica e psicologica di fare full-immersion nelle pulizie e potermi anche riposare.

La maglia, invece, un po' grazie a Crowdknitting, un po' grazie alle amiche che mi fanno da supporto in questa passione, procede.
A rilento anche lei, ma c'è sempre.
Come al solito il tempo è poco e alla fine lavoro in funzione a scadenze e progetti che devo tener segreti, ma c'è sempre.
Vorrei organizzarmi in modo da trovare il tempo per tornare ad una scaletta più o meno regolare qui, vediamo se dopo queste meritate vacanze riuscirò a far collimare tutto.

Nel frattempo, vi lascio con la mia personale scoperta del 2014.
La rana dalla bocca larga esiste DAVVERO.

La rana dalla bocca larga, al Reptilarium di Jesolo (VE).
Foto della sottoscritta.

lunedì 7 luglio 2014

Reverse


Più informazioni le trovate sulla pagina Youtube del video.
Ci vediamo presto :)

sabato 3 maggio 2014

Summer Stripes

Per tutto il mese di maggio è disponibile per il download gratuito su Crowdknitting il mio pattern "Summer Stripes", realizzato con il filato Fettuccia di Borgo De' Pazzi.

Seguite questo link per il download

Correte a scaricarlo!

mercoledì 30 aprile 2014

L'attesa durerà poco!

É ancora troppo presto per fare rivelazioni, ma come sempre cerco quei cinque minuti per farvi saper che son viva.
Impegnatissima tra casa, lavoro, gite in moto (!) e qualche crisi di tristeSSa, ma viva.

Un bacio, ci sentiamo prestissimo!

mercoledì 2 aprile 2014

Presi all'assalto

Innanzitutto, sono ancora viva.
Per seconda cosa, ho finito il Miette una quindicina di giorni fa, ma tra una co(r)sa e l'altra non ho ancora fatto in tempo a fermarmi e a farmi fare un "ritratto" con questo indosso.
Mi calza a pennello, quindi è il caso che mi metta una mano sul cuore, una sul portafoglio e chiedo l'aiuto del pubblico per un'altra mano che mi impedisca di riempire il carrello di porcherie da mangiare (ultima ingurgitata, un pacchetto di patatine rustiche) in modo da non rimettere su tutti i chili faticosamente persi.
Non credo che lo permetterò, ecco. Ma ci tengo a chiedervi aiuto.

Al momento attuale ho un sacco di progetti magliosi ipersegretissimi che comunque si sveleranno entro poco tempo (lo prometto).
Ho anche un sacco di progetti per sistemare la casa, perché al momento attuale sembra un campo di guerra cosparso di scatole, sacchi della spazzatura pieni di cose da buttare (raccolta differenziata, ovviamente) e stendini pieni di lavatrici.
Ho una fornitura di lenzuola, asciugamani, tovaglie e quant'altro che mi basterà per il resto della vita.
Sono in possesso di ben due (2) set da 12 persone (!) in puro lino (!!) con certificati di garanzia e quant'altro.
Senza contare gli altri sei o sette set da 6 o 8 persone in cotone doppio ritorto (!) con ricami fatti a mano (!!).
Insomma. Ho passato dei bei w-end a fare la cernita all'interno dell'armadione in camera di mio padre e ho trovato il mondo intero, ecco.
Non è stato mai buttato via niente. Intendo proprio niente.
Del tipo che sistemando le carte in salotto ho trovato il certificato di idoneità del militare di mio padre, datato 1958. Non scherzo.
Ovviamente non l'ho buttato.
Ma magari ho buttato via tutti i cedolini CUD di mia madre degli anni '80, le ripartizioni del gas condominiale di quando mia madre viveva con il nonno (sempre anni '80), le sue buste paga e anche quelle di mio padre.
Senza contare le bollette targate SIP (!!!!!!!!!) riesumate.

Non ho ancora finito di svuotare, e davvero, con il mio ragazzo ci stiamo dividendo la casa, il garage e quant'altro altrimenti nel 2050 saremo ancora qui a vedere i rimasugli di 75+53 anni di vita dei miei genitori. E non mi sembra il caso.

Allo stesso tempo arriva la primavera.
Usciamo assieme, qualche finesettimana facciamo pure qualche giterella.
Quest'ultima domenica siamo andati al lago di Barcis, non c'ero mai stata.

In camera mia c'è una lista di posti che dobbiamo andare a vedere... e questa idea è opera sua.
Io non so molto del futuro e francamente mi terrorizza molto il pensarci ultimamente, ma posso dirvi, magari sottovoce, che comincio a stare bene. Per davvero.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails